I cori di Cromatica 2015

Canone InversoCheccoroCorAcoR Napoli Rainbow Choir – Good News Female Gospel ChoirKomos –  Parruccoro QoroRoma Rainbow Choir


Canone Inverso – Padova
www.corocanoneinverso.it
www.facebook.com/corocanoneinverso
info@corocanoneinverso.it

cropped-tmp_13491-29716129628.jpg

Canone Inverso è un’associazione di persone che condividono la passione per la musica e il canto, guardando oltre orientamenti sessuali e identità di genere di ciascuno. La nostra attività principale si realizza nel formare un coro che sia una rappresentanza musicale della comunità LGBT* (Lesbo, Gay, Bisex, Trans, Queer, Intersessuali) ed Eterosessuale insieme e desideriamo diffondere l’amore per la musica, in particolare quella corale, contribuendo anche in questo modo ad abbattere stereotipi sociali e culturali purtroppo ancora presenti nella nostra società.
Il gruppo nasce nella primavera del 2013 a Padova come progetto in seno al Circolo Arcigay Tralaltro, ma ben presto, il successo ottenuto e la  necessità di avere un’autonomia organizzativa hanno portato Canone Inverso a costituirsi associazione nel Gennaio del 2014.
Il nostro nome: “Canone inverso” è ispirato a un film del 2000 diretto da Ricky Tognazzi e tratto dall’omonimo romanzo del 1996 di Paolo Maurensig.
Un canone inverso è anche una composizione musicale con una particolare struttura contrappuntistica, nella quale la stessa melodia, suonata contemporaneamente dal principio alla fine e dalla fine all’inizio, si armonizza e dà luogo ad una composizione più interessante che trae ricchezza e complessità dalla sua stessa struttura.
Da questo concetto scaturisce un parallelo che, nel nome stesso della nostra formazione corale, vuole rendere omaggio alle persone nelle loro molteplici sfaccettature e relazioni quindi assume in questo contesto un significato più accattivante e al contempo provocatorio.

 


Checcoro – Milano
facebook.com/checcoro
checcoro.lgbt@gmail.com

cropped-tmp_13491-1979763_742060199181638_4407663482938652785_n1827357501.jpg
Checcoro nasce nel 2010 per proporre alla città di Milano l’esperienza dei canti di Natale cantati in piazza, tipici della tradizione inglese. Distribuendo i testi natalizi alle persone che si fermavano ad ascoltare e invitandole a unirsi al coro, si cercava di comunicare l’idea di comunità, ampia, diversa, variegata, ma pur sempre comunità unita a vantaggio di tutti. Il sostegno dato alle tematiche LGBT doveva essere, nelle intenzioni inziali come in quelle attuali, l’elemento di comunanza su cui trovare confronto e accordo, su cui condividere il rispetto reciproco e la crescita comune. Nell’ottobre del 2013 l’esperienza di Checcoro si è allargata a un’attività distribuita su tutto l’anno, al fine di raggiungere e anche di sollecitare alla partecipazione un maggior numero di persone. Nel 2014 Checcoro non è mai mancato alle occasioni milanesi di ritrovo della comunità LGBT, ha effettuato concerti e flash mob rivolti a tutta la città, e ha rinnovato per la quinta volta il tradizionale appuntamento natalizio. Il numero dei coristi è progressivamente cresciuto fino a raggiungere i 30 attuali. A gennaio 2015, Checcoro si è costituito in associazione, al fine di rafforzare la propria azione nel contatto e confronto ufficiale con le istituzioni e la cittadinanza.

 


CorAcoR – Napoli Rainbow Choir
https://www.facebook.com/pages/NAPOLI-RAINBOW-CHOIR/307647819253674
coracor@i-ken.org

grenoble3jpg

CorAcoR è un coro gay, che ha scelto di aggregarsi attorno alla cultura musicale scegliendo d’incontrarsi e studiare attraverso la musica lottando per la visibilità delle persone LGBTQI e per la piena integrazione delle persone eterosessuali nella comunità gay lesbica e trans.
I nostri modelli di ispirazione sono i grandi cori LGBT Americani di San Francisco, Los Angeles e Chicago. Il coro vuole arrivare a parlare al cuore delle persone e delle istituzioni per far sentire la voce di coloro che, quotidianamente, subiscono discriminazioni a causa del modo con cui esprimono la loro affettività, la loro sessualità ed il loro orientamento sessuale.
Una voce diversa dal solito, perché è una voce che canta e dialoga con gli altri in forme nuove, per mostrare che tutte le persone possono essere felici e degne di rispetto, indipendentemente da chi è l’oggetto del loro amore”.
Il Coro è incontro, socializzazione e confronto tra persone amanti della musica che con professionalità, costanza e volontà vogliono intraprende un percorso culturale e sociale che vedrà momenti di partecipazione e condivisione pubblica attraverso performance ed esibizioni. Il coro è attualmente seguito dal M° Marco Traverso. Per tali motivi è opportuno procedere attraverso audizioni alla selezione dei coristi che potranno per l’occasione preparare un brano musicale a propria scelta da cantare a cappella e proporre al Maestro che procederà alla selezione, oppure affidarsi alla sua esperienza. Le audizioni sono aperte a tutti e tutte purchè maggiorenni senza alcuna discriminazione di genere, orientamento sessuale, identità di genere.
L’associazione i Ken onlus di Napoli, nata l’8 Dicembre del 2005, ha da sempre considerato la Cultura e l’Arte come strumenti fondamentali alla lotta all’Omofobia e Transfobia, attraverso i quali arrivare in modo trasversale e diretto a tutti e tutte. Questi i motivi che ci hanno spinto a voler costituire il CorAcoR – Napoli Rainbow Choir, primo coro LGBTdi Napoli e del Sud Italia.

 


Komos – Bologna
www.progettokomos.it
www.facebook.com/pages/KOMOS-Coro-Gay-di-Bologna
twitter.com/Kom0s
info@progettokomos.it

komos

Komos, Coro Gay di Bologna, primo coro Gay in Italia, nasce nel settembre 2008 da un’idea del suo fondatore nonché primo direttore musicale P.V. Montanari. In un primo momento il coro inizia la sua attività presso la sede Arcigay di Modena Matthew Shepard ma dopo pochi mesi trasloca la sua sede a Bologna al Cassero, trasferiti nella parrocchia cattolica della Beverara: a seguito di scomunica del primate della chiesa felsinea Cardinal Caffarra, il coro Komos trova ospitalità in quella che ad oggi è la sua sede ufficiale, presso la Chiesa Evangelica Metodista di Bologna.
Komos, primo membro italiano del Legato (organizzazione che raccoglie i cori LGBT- Lesbici Gay Bisessuali e Transessuali d’Europa) diventa associazione nel 2012 integrandosi nella rete dei movimenti e delle associazioni LGBT bolognesi; è aperto a tutti, sostiene la lotta all’omofobia e a tutte le discriminazioni  promuovendo la cultura del rispetto nei confronti di tutte le identità di genere e gli orientamenti sessuali attraverso la musica con l’obiettivo di essere una delle rappresentanze musicali della comunità LGBT in Italia e di diffondere la conoscenza della musica classica occidentale, contribuendo ad abbattere gli stereotipi sociali e culturali che circondano queste due realtà.
Ad oggi il coro ha al suo attivo decine di concerti in prestigiosi contesti e numerose collaborazioni con affermati professionisti della musica classica; vanta l’organizzazione di rassegne e progetti di ampia portata a livello nazionale e internazionale: come la rassegna musicale  Komos&co che si svolge annualmente dal 2011,il concorso internazionale di composizione corale giunto alla sua seconda edizione,l’organizzazione con cadenza annuale di concerti in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia tra cui ricordiamo la messa in scena nel 2013 della Cenerentola di Rossini “DELUXE” in versione semi-scenica con Drusilla Foer e interpreti del mondo lirico di levatura internazionale, l’appuntamento con “Controcanto” in occasione della giornata mondiale della lotta contro l’AIDS con susseguirsi negli anni di partecipazioni di grandi voci come Giorgio Caoduro, Marco Spotti, Jessica Prat ecc…).

 


Good News Female Gospel Choir – Milano
thegoodnewsfgc.it
info@thegoodnewsfgc.it

cropped-tmp_13491-1472964_578877208849243_504537074_n-621448612.jpg

The Good News FGC è un work in progress continuo, dedicato al nostro miglioramento musicale e mirato al cambiamento sociale.
In linea con la profonda convinzione che la diversità sia la vera forza, siamo donne di età, abilità musicali, interessi politici ed esperienze di vita diverse tra loro. Siamo donne che amano le donne: siamo donne eterosessuali, lesbiche e bisessuali unite nel canto.
Il nostro repertorio si muove tra classici del gospel moderno e tradizionale e brani del panorama pop, rivisitati in chiave corale. La ricerca a tutto campo di brani musicali – un’attività costante che contribuisce ad arricchire e variare di volta in volta le scalette dei nostri concerti – è spesso orientata a testi che trasmettono messaggi di cui vogliamo essere portatrici. La band che accompagna il coro è al momento composta da una pianista (che è anche la Maestra del coro), una bassista e una batterista.
Quando lo spazio in cui ci esibiamo lo consente, proiettiamo video autoprodotti, che aiutano ad amplificare il messaggio di alcuni tra i pezzi eseguiti.
Dalla sua fondazione, nel Settembre 2012, il coro ha realizzato diversi concerti, molti a scopo benefico, e organizzato serate evento nell’ambito della lotta alle discriminazioni e contro la violenza sulle donne. Nei nostri concerti, ci impegniamo a realizzare un’esperienza che intrattiene, ispira, motiva e crea un senso di empatia e comunità con il nostro pubblico.

 


Parruccoro – Roma
–> facebook

PARRUCCORO foto ufficiale

Il “Parruccoro” di Roma nasce nel settembre 2013 e prende nome dal luogo in cui si sono svolte le prime prove, cioé un negozio di parrucchiere. Nel suo anno e mezzo di vita si è cimentato con brani della tradizione medievale e rinascimentale – sacra e profana – sino a pezzi contemporanei e pop. Maestro del coro: Luca Pellegrini.


Qoro – Torino
http://www.qoro.it/
www.facebook.com/qorotorino
info@qoro.it

cropped-cropped-tmp_13491-10497461_708029169233235_8707139357254894525_o-1894287670.jpg


Roma Rainbow Choir
www.romarainbowchoir.com
www.facebook.com/pages/Roma-Rainbow-Choir
twitter.com/RMRainbowChoir
info.romarainbowchoir@gmail.com

cropped-rrc_2.jpg

Il Roma Rainbow Choir nasce nell’agosto del 2006 da un’idea del M° Giuseppe Pecce, e risulta essere il primo coro LGBTIQE  nato in Italia. Diventa Associazione Corale “Roma Rainbow Choir”  (senza fini di lucro) nel 2008.
La vocazione apartitica e aconfessionale, l’impegno a combattere ogni forma di discriminazione e pregiudizio, nonché il continuo contributo culturale, politico, e umano profuso negli anni hanno reso l’Associazione saldamente integrata al movimento LGBTIQ, ma non solo. Il Roma Rainbow Choir, infatti sposa e sostiene (da sempre) qualsiasi battaglia di civiltà, rivendicando l’importanza di un impegno sociale più ampio e condiviso.
Per il Roma Rainbow Choir  la musica è veicolo culturale; è inno di gratitudine verso coloro che con le loro battaglie , lasciandoci in eredità una societá piú civile e giusta, ci hanno anche consegnato il testimone del progresso e con esso il dovere di portarlo più in là; è strumento di lotta perché linguaggio universale.
L’alchimia artistica prescelta è quella di affiancare musicisti eccellenti a dilettanti desiderosi di migliorasi e cimentarsi in un repertorio che esplora oramai quasi 600 anni di storia della musica muovendosi fra sacro e profano.
In otto anni di attività, il Roma Rainbow Choir ha collezionato numerose collaborazioni artistiche ed istituito tre appuntamenti annuali stabili:  il Concerto per la Giornata della Memoria (il 27 gennaio) ; il Concerto per il Roma Pride ( in giugno) ed il Concerto  “Rainbow Music Against AIDS” (in dicembre).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...